Il Progetto Continuità – un tassello fondamentale

Il progetto continuità nasce dall’esigenza di garantire ai bambini un percorso formativo organico e completo favorendo lo scambio e il dialogo tra i diversi gruppi classe presenti nelle diverse sedi Chatterbox.
Il progetto infatti tiene conto del numero delle sedi della scuola dell’infanzia (sede di via Bacaredda Starters e Movers-sede di viale la Plaia Starters e Movers- sede di via Tempio Reception) e delle classi presenti
in ciascuna sede e programma i tempi e gli spazi idonei per facilitare lo scambio e la crescita tra le diverse età.
La presenza della sezione sperimentale (18-36 mesi) all’interno delle sedi della scuola dell’infanzia è una opportunità educativa importante poichè permette la condivisione naturale delle esperienze quotidiane e uno
scambio armonico tra i bambini delle diverse età.
I bambini più piccoli giovano infatti degli stimoli, dell’ incoraggiamento e dell’esempio dei più grandi e viceversa i più grandi si sentono di sostegno e valorizzati nelle loro abilità (Scaffolding-Vygotsky).
Il passaggio dalla sezione Movers al Reception Year (ultimo anno di scuola dell’infanzia all’interno della sede della scuola primaria) è un momento importante, pieno di novità e di impegni, ma anche di iniziale disorientamento dovuto alla nuova struttura. Il vero passaggio, il vero momento di crescita tra un ordine di scuola e l’altro è proprio quello dalla classe Movers al Reception Year poiché i bambini e le famiglie passano
da un sistema di scuola dell’infanzia ancora “scomposto” e “spensierato” ad una proposta formativa sempre più strutturata e propedeutica all’ingresso nella scuola dell’obbligo. Nel mese di gennaio la scuola e le famiglie
si attivano per promuovere momenti di incontro e scambio tra i due gruppi Movers delle due sedi attraverso attività ludiche e didattiche che facilitino la creazione dei primi legami tra bambini.
Il progetto Theatre and Neighborhood , nato come spazio educativo per accogliere la continuità, ha scelto come filo conduttore proprio l’esperienza teatrale, le storie, i libri e la vita raccontata attraverso gli spettacoli che
i bambini di ciascuna sede vivono in vari momenti dell’anno.
Quest’anno il progetto è iniziato con una rappresentazione nelle scuole di Silvestro Ziccardi La Valigia, proseguirà con Rosmarino ma tu mi vuoi? – Giancarlo Biffi e con la rappresentazione dei libri per la continuità
The Dot e Ish curata sempre da Silvestro Ziccardi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *